Si nota con estremo rammarico che, all’interno dell’iniziativa “Notte Bianca per il Diritto allo Studio” prevista per giorno 10 dicembre e promossa dall’Ente Regionale per il diritto allo Studio Universitario (E.R.S.U.), esiste una manifestazione dal titolo “Let’s go UniPa” organizzata da sole quattro realtà associative. La selezione e l’esclusione di tutte le altre associazioni risulta essere stata ponderata e faziosa.

Sorge spontaneo domandarsi chi ha legittimato le medesime associazioni a millantare il patrocinio da parte dell’Università degli Studi di Palermo, dell’Ente Regionale per il diritto allo Studio Universitario e del Centro Universitario Sportivo (C.U.S.) per questa manifestazione che si concretizza in una corsa non agonistica all’interno della cittadella. Appare chiaro che il modus operandi adottato è determinato da un’infima volontà tesa a “raccattare” qualche voto in più, considerando l’imminente appuntamento elettorale.

Condanniamo la strumentalizzazione delle istituzioni, in quanto riteniamo che sia un gesto vile, arrogante e non garante della totalità della popolazione studentesca.

Il Presidente pro-tempore dell’E.R.S.U. Prof. Alberto Firenze e gli organi direttivi del C.U.S. in merito hanno, tra l’altro, sempre ribadito la loro posizione da super partes, auspicando la collaborazione di tutte le associazioni universitarie, sottolineando come tali organismi devono essere sempre visti come inclusivi ed espressione di tutte le voci presenti nel mondo universitario.

Confidiamo nel fatto che tale episodio non si verifichi nuovamente e che prevalga lo spirito che dovrebbe sempre animare le associazioni universitarie, ossia avere lo studente come fine e non come mezzo.

 

 

Coordinamento UniAttiva

 

Onda Universitaria

 

N.R.G. – Nuova Realtà Giovanile

 

R.U.N. – Rete Universitaria Nazionale